Chat with us, powered by LiveChat

Storia della sicurezza

La nostra storia

Gli anni 60

1960

Il costruttore di automobili giapponese esegue diversi crash test all’avanguardia e realistici con l’ausilio di guardrail e manichini.

1960

Vengono eseguiti i crash test di tamponamento per la Subaru 360.

1965

Subaru è il primo costruttore automobilistico giapponese ad eseguire crash test (per impatti frontali e tamponamenti).

1966

Subaru 1000: Subaru lancia la prima vettura con motore BOXER SUBARU e trazione anteriore che secondo i crashtest adempie agli alti standard di sicurezza.

Gli anni 70

1971

Nel quadro dei crashtest per la Leone, Subaru sviluppa un programma speciale per la sicurezza in caso di collisione.

1972

La Subaru Leone 4WD station wagon arriva sul mercato. Si tratta della prima automobile di serie con trazione integrale che permette al suo conducente di passare dalla trazione integrale a quella a due ruote e vice versa.

1979

I test eseguiti sulla Leone 4WD: nel quadro di un miglioramento graduale della sicurezza in caso di collisione della Leone 4WD, il giunto cardanico e il differenziale sono stati concepiti in modo tale da rompersi e cadere in caso di collisione.

Gli anni 80

1981

Viene lanciata la Leone 4WD 1800 Automatic. Il suo cambio automatico AWD possiede nel meccanismo di distribuzione la prima frizione multidisco idraulica che permette di passare dalla trazione posteriore a quella integrale.

1983

La Leone 4WD Turbo è provvista di sospensioni pneumatiche per poter regolare l’altezza da terra in modo idraulico.

1986

Subaru inizia a sperimentare l’utilizzo di materiali ad alta resistenza per il telaio dei veicoli.

1986

Subaru XT: in America vengono introdotti i paraurti in plastica capaci di ammortizzare urti fino a una velocità di 8 km/h. Si tratta dei primi paraurti al mondo che assorbono l’energia.

1986

Nella Leone RX II Coupé a tre porte fastback e motore turbo da 1,8 litri al posto della trazione integrale permanente viene impiegato un bloccaggio del differenziale centrale a ingranaggio conico.

1987

Partendo da un sistema di trasmissione multidisco 4WD viene sviluppato il cambio ACT-4 per la trazione integrale permanente nella quale la distribuzione della coppia verso l’asse anteriore e posteriore è regolata mediante il comando degli impulsi.

1989

La prima generazione della Legacy arriva sul mercato. Con questo modello vengono fissati nuovi parametri di sicurezza. In particolar modo viene migliorata la protezione in caso di collisione.

1989

Per la Legacy turbo al posto della trazione integrale permanente viene impiegato un bloccaggio del differenziale centrale con giunto viscoso. Un servofreno tandem aumenta la sicurezza.

Gli anni 90

1990

Per i crash test vengono inseriti dei sistemi di acquisizione dati a bordo delle auto e vengono costruite delle strutture per eseguire test.

1991

Il sistema VTD-4WD (distribuzione della coppia variabile per trazione integrale) e quello 4WS (quattro ruote sterzanti) della SVX garantiscono un’eccellente agilità e grande stabilità in curva. Così la SVX assicura allo stesso tempo sicurezza e divertimento di guida.

1993

La seconda generazione della Legacy: la costruzione a blocco senza telaio aumenta la rigidità della carrozzeria, che fornisce protezione in caso di collisioni parziali. In questo modo viene aumentata la sicurezza in caso di incidenti.

1996

La prima generazione della Forester: grazie ad anelli di rinforzo viene raggiunto il più alto livello di sicurezza in caso di collisione dell’epoca.

1998

La terza generazione della Legacy: anelli di rinforzo e il telaio frontale contornano il motore boxer. Airbag laterali anteriori rendono la Legacy più sicura che mai.

1999

Viene lanciato un sistema di assistenza alla guida attivo (FAS) che si basa sull’impiego di telecamere stereo e implementato nella Legacy giapponese.

Gli anni 2000

2003

Crash test auto contro auto: per aumentare ulteriormente la sicurezza dei suoi veicoli, Subaru costruisce strutture per eseguire crash test che permettono di ricostruire le collisioni a condizioni molto verosimili.

2007

Con il telaio a controllo dinamico (DC³) Subaru aumenta sensibilmente la sicurezza e allo stesso tempo fissa nuovi parametri per quanto riguarda il divertimento di guida.

2008

Con EyeSight Subaru lancia la prima tecnologia di sicurezza al mondo che si basa unicamente sull’utilizzo di telecamere stereo.

Gli anni 2010

2010

Il sistema di assistenza alla guida EyeSight (vers. 2) rivisitato fa il suo ingresso sul mercato.

2010

Il sistema di assistenza alla guida EyeSight (vers. 2)* rivisitato viene premiato al Japan Automotive Hall of Fame come migliore tecnologia automobilistica dell’anno 2010/2011.
*specifiche giapponesi

2014

EyeSight e le sue funzioni centrali vengono migliorate. Da questo momento in poi le telecamere stereo sono a colori.

2014

Dopo il lancio in Giappone, Australia e Nord America EyeSight arriva sul mercato europeo come componente della nuova Outback.

2015

In Giappone viene lanciata la Levorg con l’Advanced Safety Package composto da quattro componenti: l’avviso angoli ciechi e di circolazione trasversale posteriore, la telecamera laterale, il sistema di assistenza per la regolazione delle luci abbaglianti e il sistema di assistenza alla guida EyeSight. Questo sistema di sicurezza aumenta sensibilmente la sicurezza della Levorg.

2016

La Impreza viene sviluppata e lanciata sulla base della Subaru Global Platform.

2016

In tutto il mondo vengono vendute circa un milione di Subaru equipaggiate con EyeSight.

2017

In Giappone EyeSight viene ampliato dalla nuova funzione Touring Assist.

2017

Subaru termina la costruzione dei circuiti di prova di Bifuka ad Hokkaido in Giappone dove possono essere testate le nuove tecnologie di assistenza alla guida.

2018

Il sistema di assistenza alla guida EyeSight viene premiato con il President's Award della Japan Techno-Economics Society.